Book Appointment Now

Bonus Export Digitale Plus – Soluzioni digitali per l’internazionalizzazione

Soluzioni digitali per l’internazionalizzazione

Nell’era digitale, l’internazionalizzazione delle imprese non è più un optional, ma una necessità. Le soluzioni digitali rappresentano strumenti fondamentali per raggiungere questo obiettivo, facilitando l’accesso ai mercati esteri e offrendo nuove opportunità di crescita, grazie anche alla collaborazione con reti e consorzi.

Le soluzioni digitali per l’internazionalizzazione possono assumere varie forme, tra cui l’implementazione di piattaforme di e-commerce, strategie di content marketing ottimizzate per mercati specifici, e la progettazione di processi e sistemi che facilitano le operazioni di export. Questi strumenti digitali non solo migliorano l’efficienza operativa, ma possono anche contribuire a creare una presenza più forte e duratura sui mercati esteri.

Il Bonus Export Digitale Plus di Invitalia edizione 2024

Per sostenere le microimprese italiane nel loro percorso di internazionalizzazione, Invitalia ha introdotto il Bonus Export Digitale Plus 2024 come un contributo a fondo perduto. Questo incentivo è dedicato alle microimprese manifatturiere che desiderano espandere la loro attività sui mercati internazionali attraverso l’acquisizione di soluzioni digitali per l’export, con il supporto di un contributo a fondo perduto.

Come funziona il Bonus Export Digitale Plus

Il contributo, erogato in unica soluzione a seguito di rendicontazione delle spese, è concesso alle aziende a fronte di spese ammissibili non inferiori a 12.500 euro per promuovere le attività di internazionalizzazione. Le spese possono includere la consulenza per l’adozione di soluzioni digitali, la realizzazione di sistemi di e-commerce, servizi accessori come smart payment e shooting fotografici, e molto altro.

Beneficiari del Bonus Export Digitale Plus

Il Bonus Export Digitale Plus 2024 è rivolto alle micro e piccole imprese manifatturiere con sede in Italia, per sostenere le attività di internazionalizzazione. Queste aziende possono beneficiare di un supporto finanziario significativo per implementare processi avanzati e soluzioni digitali che le aiuteranno a competere efficacemente sui mercati esteri, grazie al contributo a fondo perduto previsto dal Bonus Export Digitale Plus 2024.

Rafforzare la presenza sui mercati esteri

L’implementazione di soluzioni digitali per l’export non è solo una strategia pratica per l’internazionalizzazione, ma può anche contribuire a consolidare la presenza dell’impresa sui mercati esteri, attraverso la promozione per il canale e la realizzazione di una strategia. Ad esempio, un sito web ottimizzato per la SEO può aumentare la visibilità dell’impresa, mentre una strategia di content marketing mirata può coinvolgere e fidelizzare i clienti a livello internazionale.

Progettazione e personalizzazione di processi

Ogni impresa ha esigenze uniche, e lo stesso vale per la sua strategia di internazionalizzazione, che richiede la realizzazione di una strategia personalizzata. Per questo, la progettazione e la personalizzazione di processi e soluzioni digitali sono aspetti cruciali dell’export digitale, fondamentali per ottenere il contributo a fondo perduto. Questo può includere lo sviluppo di una piattaforma di e-commerce personalizzata, la creazione di un CRM adattato alle esigenze specifiche dell’impresa, o l’implementazione di soluzioni di software specifiche.

Spese ammissibili per il Bonus Export Digitale Plus

Uno degli aspetti più importanti del Bonus Export Digitale Plus 2024 riguarda le spese ammissibili per il contributo a fondo perduto. Precisamente, alcune delle spese ammissibili includono consulenze finalizzate all’adozione di soluzioni digitali, compresa la progettazione e la personalizzazione di processi e soluzioni architetturali informatiche funzionali ai percorsi di internazionalizzazione.

Consulenze per l’adozione di soluzioni digitali

Le consulenze per l’adozione di soluzioni digitali rappresentano un fattore cruciale per la trasformazione digitale delle microimprese, essenziali per la realizzazione di servizi accessori e la promozione per il canale internazionale. Ad esempio, una consulenza potrebbe riguardare la scelta di una piattaforma di e-commerce adatta alle specifiche esigenze dell’impresa, l’integrazione di un sistema di gestione delle relazioni con i clienti (CRM) o l’adozione di strumenti di marketing digitale come l’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) o il marketing dei contenuti.

Progettazione e personalizzazione di processi

Nell’ambito della progettazione e personalizzazione di processi, le imprese possono beneficiare del contributo per l’attuazione di sistemi IT modulari e scalabili. Ad esempio, un’azienda potrebbe avere bisogno di un sistema ERP (Enterprise Resource Planning) personalizzato che integri vari aspetti della propria attività, come la gestione del magazzino, la contabilità, il customer service e l’e-commerce.

Inoltre, la progettazione di soluzioni architetturali informatiche può riguardare l’integrazione di differenti tecnologie digitali per creare un ecosistema IT omogeneo. Ciò potrebbe includere la connessione di vari software, piattaforme e applicazioni per semplificare e automatizzare vari processi aziendali, dalla gestione del magazzino alla customer relationship.

Strumenti digitali per l’internazionalizzazione

Infine, le spese per l’acquisto di strumenti digitali specifici per l’internazionalizzazione sono anch’esse ammissibili. Questi potrebbero includere software per la traduzione automatica, per gestire la logistica internazionale, o per la gestione di pagamenti internazionali, e la realizzazione di servizi accessori.

In ogni caso, l’obiettivo principale dovrebbe essere sempre quello di utilizzare le soluzioni digitali per rendere più efficienti e performanti i processi aziendali, migliorando così la competitività dell’impresa sui mercati internazionali.

Conclusione

In conclusione, le soluzioni digitali per l’internazionalizzazione sono elementi chiave per le microimprese manifatturiere italiane che desiderano espandersi sui mercati esteri e beneficiare del contributo a fondo perduto offerto dal Bonus Export Digitale Plus 2024. Grazie al Bonus Export Digitale Plus di Invitalia, queste imprese hanno ora la possibilità di implementare queste soluzioni in modo più efficace ed economico, accelerando così il loro percorso verso l’internazionalizzazione.

Condividi il tuo amore

Aggiornamenti Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email qui sotto e iscriviti alla nostra newsletter